appuntamenti e notizie

 

«La poesia di Enzo è fatta di corde vibranti, vibrazioni che viaggiano come uccelli migratori. [...] La musica dei versi è nostalgica, struggente, è fatta di ferite che sanguinano, ma lo struggersi non si chiude in se stesso. [...] Anime sperdute, anime vaganti, anime che amano e non scordano, in fuga ma sempre e comunque sulla via del ritorno.»

Prendiamo in prestito le parole della postfazione di Silvio Perrella e Saradis Thanopulos per tentare una descrizione delle emozioni che suscita la lettura di Sfrimma, la raccolta di poesie di Enzo Mancuso pubblicata da Mesogea lo scorso aprile. Raccolte e pubblicate per la prima volta, le poesie di Enzo Mancuso sono state presentate in tutta Italia e in questa estate 2019 diventano protagoniste di un piccolo tour di eventi, che le porterà a Caltanissetta e a Messina.

Sabato 13 luglio, alle 18.30, Sfrimma sarà a Caltanissetta, nell'area pedonale del Mercato Storico Strata a Foglia, in via Consultore Benintendi. Parteciperanno Elvira Essenza, Marina Castiglione, Pasquale Carlo Tornatore, Enzo e Lorenzo Mancuso. 

Domenica 21 luglio, alle 19.30, saremo a Messina, al Parco Horcynus Orca di Capo Peloro. Oltre ad Enzo e Lorenzo Mancuso, anche Massimo Barilla e Carlo Guarrera.

Le poesie di Sfrimma (scritte in dialetto siciliano e pubblicate con testo italiano a fronte) compongono un canzoniere moderno dalle risonanze antiche, un canzoniere del tempo. E del resto Enzo e Lorenzo Mancuso fanno della musica il loro pane quotidiano. 

Nati a Sutera, in provincia di Caltanissetta, fin dagli anni '70 hanno condotto una ricerca sul patrimonio musicale della loro terra, trasferendolo in una presenza costante nei festival e nei teatri di tutta Europa, del Sud America, dell'Asia. Oggi i Fratelli Mancuso, grazie allo studio della tradizione e alla sua rielaborazione moderna, sono considerati a livello mondiale icone culturali della Sicilia. Tanti gli album incisi, tante le collaborazioni con il teatro, il cinema e anche la televisione. Una ricerca costante portata avanti sul terreno delle sonorità naturali, che si trasferisce anche nei testi dei loro brani. Testi densi di paesaggio, odori, visioni realistiche e al contempo oniriche. Alcuni di questi testi oggi sono riuniti in Sfrimma. «Suoni che diventano parole e scavano rughe nel tempo».

 
Il Piantastorie - Letture Botaniche continua…
 
Lo scorso 14 giugno, passeggiando dentro l’ Orto Botanico di Messina, abbiamo letto insieme (ed eravamo tanti) storie di piante e di fiori, storie  di orti e giardini  come ‘forma’ e ‘luogo' della letteratura, della fantasia, della vita stessa. 
Quante cose hanno in comune l’universo botanico e la letteratura? Tante, certo molte più di quelle che abbiamo esplorato insieme durante Il piantastorie.
Adesso tocca a voi: piante, fiori, giardini a quali  libri vi fanno pensare?  Quale storia vi fanno tornare in mente?
 
In collaborazione con l'Orto Botanico Pietro Castelli di Messina, vi invitiamo a comunicarci i vostri suggerimenti di lettura, inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.con il titolo e l'autore del libro: componiamo insieme la Biblioteca del Piantastorie. Prepariamo il prossimo incontro e le prossime letture!
 
 
 
 
 
 
 

 

Alla sempre viva fratellanza tra piante e libri, tra arte del racconto e passione per il mondo vegetale sarà dedicato, venerdì 14 giugno 2019 a partire dalle ore 17.30Il Piantastorie, un pomeriggio di letture botaniche organizzato dalla casa editrice Mesogea, con la preziosa collaborazione dell'Orto Botanico Pietro Castelli dell'Università degli Studi di Messina, in piazza XX Settembre, che ospiterà l’incontro.

L'evento, che si inserisce nel calendario di appuntamenti organizzati per festeggiare il ventennale di Mesogea, è rivolto ad adulti e bambini, con letture a tema botanico tratte da storie per ragazzi e narrativa italiana e straniera: da Il Giardino Segreto di Francis Hogson Burnet ad Abbracciare gli alberi di Giuseppe Barbera, per esplorare i tanti e straordinari modi in cui la letteratura s’intreccia con la natura. 

Un orto botanico è una magica biblioteca all’aria aperta, con le piante al posto dei libri, ma non solo...: i nomi, le lingue, le storie che contiene sono tantissimi, e nel suo spazio è possibile ritrovare ogni paese del mondo e, insieme al nostro tempo, il tempo delle epoche che ci hanno preceduto e i semi di quelle che seguiranno. Proprio come in una biblioteca.

L'Orto Botanico Pietro Castelli, con la direzione di Rosella Picone, rappresenta per la città un'autentica oasi di grande valore storico. Il suo patrimonio contiene piante autoctone ed esotiche, in particolare di origine tropicale e subtropicale, introdotte fin dalla fondazione, nel 1838, e nei secoli successivi. Da oltre un decennio l'Orto Botanico si occupa di conservazione della biodiversità, riproducendo e coltivando specie autoctone a rischio di estinzione. Tante le attività didattiche e le manifestazioni organizzate in ogni stagione per invitare i cittadini a godere di questo spazio fuori dal tempo. 

Ingresso libero.

Tra gli appuntamenti letterari più attesi in Italia, dal 6 al 9 giugno si svolgerà la decima edizione di Una marina di libri, il festival che ogni anno porta a Palermo (quest'anno la location sarà l'Orto Botanico) il meglio dell'editoria indipendente. Anche nel 2019 Mesogea sarà presente con il suo stand, per farvi conoscere da vicino le nostre due nuove collane - Mesogea Ragazzi e Cartographic - e gli ultimi volumi pubblicati. 

Due gli eventi Mesogea in programma per questa nuova edizione del festival, entrambi venerdì 7 giugno: alle 16.00 presentazione di Operazione Scacciafrottole. La compagnia segreta di via Pomelia, l'ultimo romanzo di Mesogea Ragazzi, scritto da Laura Venuti e illustrato da Olga Gurgone. Il libro è stato presentato anche all'ultima edizione del Bologna Children's Book Fair. A incontrare il pubblico saranno Caterina Pastura, di Mesogea, e Olga Gurgone. 

Poco dopo, alle 17.00, presenteremo Chissà se i pesci piangono. Documentazione di un'esperienza educativa, di Danilo Dolci. Con noi anche Amico Dolci, che del libro ha curato la prefazione e che sulle orme del padre Danilo continua un'intensa attività di ricerca educativa e di sperimentazione. Chissà se i pesci piangono, infatti, è la testimonianza di un'esperienza educativa nata per «dare vita a centri educativi intimamente correlati al lavoro per lo sviluppo dell’ambiente».

I due appuntamenti palermitani fanno parte del calendario di  

Una marina di libri è organizzata dal Consorzio Centro Commerciale Naturale Piazza Marina&Dintorni, Navarra Editore e Sellerio, in collaborazione con la Libreria Dudi. Alla scorsa edizione hanno partecipato più di trentamila visitatori e novantasette case editrici indipendenti da tutta Italia, con più di trecento iniziative che hanno coinvolto lettori di tutte le età.

 

Una passeggiata narrativa tra le opere del Museo Regionale di Messina e poi un seminario per parlare del rapporto tra arte, libri e ragazzi. Mercoledì 22 maggio abbiamo accolto con gioia Marco Dallari, protagonista del primo di una serie di incontri con cui Mesogea intende esplorare il mondo dell'editoria per ragazzi.

Dallari, pedagogista, docente universitario, autore ed esperto di arte e di editoria per bambini, ha toccato alcuni punti fondamentali nell'analisi dell'apprendimento da parte dei bambini e dello sviluppo del pensiero creativo. L'apprendimento e la comprensione del mondo, infatti, derivano da suggestioni indirette, che a loro volta nascono dalle libere associazioni di idee attivate dal pensiero analogico. Arte e narrazione, dunque, attivano processi fondamentali nella costruzione di sé e della consapevolezza del proprio posto nel mondo. 

«Ciò che può essere interpretato» ha detto Dallari «insegna che non esiste una sola verità. Insegna a non fidarsi delle apparenze».

Grande importanza al ruolo delle metafore, che hanno sempre bisogno di immagini per potersi costruire e dotare di senso. E l'elaborazione simbolica per i bambini passa per l'esperienza del gioco: rappresentando qualcosa che non c'è, i bambini mettono in atto meccanismi di costruzione di mondi. Un passo prima dell'opera d'arte. 

Dallari ha concluso il suo intervento parlando di narrazione: donare una narrazione ai bambini, leggendo o raccontando loro una storia, significa continuare le pratiche di cura e consegnare conoscenza. «La narrazione connette chi la condivide. Il pensiero narrativo è fondamentale per la costruzione della propria autobiografia».

Qui trovate le slide proiettate da Marco Dallari all'incontro, con i riferimenti ai filosofi e agli studiosi che hanno affrontato il tema dell'apprendimento e della crescita, lasciando un segno nella pedagogia moderna.

 

clicca sull'immagine per visualizzare o scaricare il PDF

 

In occasione del ventennale dalla sua fondazione, la casa editrice Mesogea organizza, il prossimo 22 maggio, un incontro dedicato al rapporto tra arte, ragazzi e libri con un ospite d’eccezione, il prof. Marco Dallari, docente ordinario di Pedagogia e tra i maggiori esperti di editoria d’arte per ragazzi. 

L’incontro, che si svolgerà nelle sale del Museo regionale di Messina, si articolerà in due momenti:

 - il primo, alle ore 16.00, dal titolo L’arte è una storia da ragazzi, nel corso del quale un gruppo di ragazzi (e i loro accompagnatori) prenderanno parte a una passeggiata narrativa tra le opere del museo in compagnia di Marco Dallari, della  direttrice del Museo, Caterina Di Giacomo, e dell’artista Gianfranco Anastasio.

- il secondo, subito dopo, alle ore 17.30, dal titolo Sapere è una storia da ragazzi, con gli interventi di Marco Dallari, Caterina Di Giacomo, Caterina Pastura è rivolto anche agli adulti, a docenti, genitori, bibliotecari, librai, esperti del settore, e sarà incentrato sul tema della lettura e delle pubblicazioni dedicate ai giovanissimi a partire dall’esperienza della casa editrice Artebambini (di cui Marco Dallari è uno dei curatori) e della collana Mesogea Ragazzi, che ha esordito nel 2013 nel catalogo della casa editrice Mesogea. 

Questo speciale doppio appuntamento - ospitato dal Museo di Messina  e progettato tra le attività di Sabirfest off per il 2019 in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Elio Vittorini - nasce come occasione di incontro e confronto su un settore, l’editoria per bambini e ragazzi, che se da un lato manifesta segnali incoraggianti di crescita, dall’altro mostra come sia sempre più necessario dedicare attenzione e impegno costante  alla educazione alla lettura e alla  promozione di buone pratiche di crescita culturale, per “prendersi cura”  dei giovani lettori e, insieme a loro, del nostro futuro.

L’incontro con Marco Dallari al museo è anche un’occasione formativa per chi lavora a stretto contatto con i giovani, sia all’interno delle aule scolastiche che in altri contesti  sociali. E sarà la prima tappa di un percorso che si snoderà fino alla fine dell’anno a Messina, ideato da Mesogea con l’obiettivo di esplorare la costellazione dell’editoria per ragazzi come spazio di crescita individuale e collettiva.

 ✓ L’ingresso al Museo per i ragazzi (dagli 8 ai 13 anni) che vogliono partecipare alla passeggiata tra le opere del Museo insieme a Marco Dallari e per gli adulti che vogliono partecipare al seminario delle 17.30 è gratuito.
Per gli adulti che accompagneranno i ragazzi nella passeggiata il costo del biglietto d’ingresso sarà di € 8,00.

Per saperne di più del primo ospite

Marco Dallari, modenese, è impegnato da sempre nel settore dell’educazione. Dopo l’attività di pedagogista presso il coordinamento delle scuole dell’infanzia di Bologna e Carpi, è stato docente di Pedagogia e Didattica dell’Educazione Artistica all’Accademia di Belle Arti di Bologna, continuando ad animare laboratori didattici in musei e gallerie. Nel 1994 è arrivato a Messina come professore straordinario di Educazione Comparata all’Università, dando nuova vita al filone di ricerca sul rapporto tra i saperi e le identità personali. Dal 1997 è stato professore ordinario di Pedagogia generale all’Università di Trento e alla Scuola di Specializzazione per l’Istruzione Secondaria di Rovereto. È direttore della collana di libri d’arte per ragazzi Arte per crescere, di Art’è Ragazzi. Autore di moltissime pubblicazioni, recentemente ha firmato i volumi della collana FilosofArte, pubblicata dalla casa editrice Artebambini.

 

Per info potete scriverci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare il numero 090/2936373.

 

Cari amici,

Mesogea compie 20 anni e, per festeggiare come si deve questa ricorrenza per noi così importante, abbiamo deciso di triplicare le energie e le risorse per organizzare in giro per l'Italia una serie di eventi legati ai nostri libri con ancora più voglia di stare assieme a voi lettori, autori, traduttori, redattori, librai e amici che ci avete supportato in tanti anni di lavoro.

Alla fine di quest'anno di festa, ci sarà una sorpresa che presto vi sveleremo, nel frattempo su questo sito e sui social pubblicheremo bimestralmente gli appuntamenti che abbiamo pensato per voi, anzi, per noi tutti insieme. Eccovi qui marzo/aprile, vi aspettiamo e LUNGA VITA A MESOGEA!

PeriferichEnergie. Conoscere narrare inventare la città che non si vede- realizzato grazie al contributo SIAE col bando “Sillumina /Copia privati per i giovani e la cultura” 2017 - è un progetto ideato e realizzato dalla casa editrice Mesogea/Sabir s.r.l. – in partenariato con l’Associazione Interculturale International House e con l’Associazione Yoda – per proporre opportunità innovative di lettura e scoperta di quello spazio di confine tra mondi diversi in uno stesso luogo, che nominiamo ‘periferia’. Da qui la scelta non casuale dei tre quartieri che in tre città del Sud sono stati i protagonisti delle iniziative previste dal progetto: il Rione Annunziata, a Messina, il Centro Storico, a Reggio Calabria e i Quartieri Spagnoli a Napoli, luoghi molto diversi tra loro, ma accomunati da forti contraddizioni sociali e dalle peculiari contiguità tra marginalità e centralità urbana. A progetto concluso si può dire che PeriferichEnergie abbia mostrato la bellezza nascosta di luoghi apparentemente poco attraenti, condivisa con associazioni, scuole, dipartimenti universitari, musei, a Messina, Reggio Calabria e Napoli.

I racconti contenuti nel volume «Taccuino di scritture ai margini», qui scaricabile gratuitamente, sono frutto dei laboratori di scrittura creativa che si sono svolti nell’ambito del progetto.

L'eBook MuraLetteratura invece, anch'esso scaricabile gratuitamente, vuole dar merito a chi a partire da tre racconti del taccuino, uno per ogni città, ha sviluppato e realizzato un murales nei e sui luoghi protagonisti delle narrazioni e del progetto stesso. 

A partire dai trekking urbani che hanno entusiasticamente coinvolto gruppi eterogenei di cittadini alla scoperta dei tre quartieri, si sono sviluppati i laboratori di scrittura creativa, di graphic novel e di street art, coordinati da giovani scrittrici/scrittori under 35 e da artiste/i esperti in narrazioni illustrate, accompagnati dai tutor del progetto. Ci siamo dunque messi letteralmente in cammino per guardare, ascoltare, narrare i luoghi in cui viviamo, seguendo percorsi non sempre visibili, echi e voci spesso soffocate delle nostre città.

L'inaugurazione del Murales e della mostra di graphic novel in ciascuna città, e infine la Festa finale che è servita per condividere tutti insieme la conclusione (o il nuovo inizio) di un percorso di scoperta, ascolto e narrazione dei luoghi, sono stati momenti importanti che hanno restituito al pubblico e agli attori del progetto l'energia e la vitalità che hanno contraddistinto questo percorso comune.

Di questo ‘cammino’ il Taccuino e l'eBook MuraLetteratura testimoniano soprattutto quell’impegno a pensare, a creare insieme che è stato obiettivo primario di PeriferichEnergie, pienamente raggiunto anche grazie alla disponibilità e all’ospitalità con cui associazioni, scuole, dipartimenti universitari, musei, a Messina, a Reggio Calabria e a Napoli, hanno accolto nei propri spazi le attività. A essi e a quanti, a vario titolo, hanno partecipato e animato PeriferichEnergie, vanno i nostri ringraziamenti.

 

Scarica l'ebook «MuraLetteratura»Scarica Ebook

 

Scarica il «Taccuino di scritture ai margini»

Scarica *PDF

per essere sempre aggiornati
accedi all’area newletter e seleziona la lista di tuo interesse
oppure seguici sui social