Lo Stretto e le sua città sono lo spazio in cui s’incrociano la ricerca di una casa editrice che interroga e legge la complessità del Mediterraneo, e l’esperienza umana e letteraria di uno scrittore, Eugenio Vitarelli, che di questo mare, anzi di questi mari, di questi luoghi, vissuti e sognati, è stato appassionato e lucido cantore.

A Eugenio Vitarelli e alla sua opera sono dedicati i quattro appuntamenti con i lettori che Mesogea, in occasione del ventesimo anniversario della sua fondazione, ha organizzato insieme a quattro libreria della città.

Dal 12 al 15 novembre, alle ore 18, le librerie Dedalus, Feltrinelli point, Mondadori Bookstore e Colapesce, ciascuna secondo il calendario qui riportato, ospiteranno gli incontri di lettura che compongono il breve ciclo Il canto del mare, il silenzio della città: omaggio a Eugenio Vitarelli.

Dello scrittore messinese scomparso 25 anni fa, di cui Leonardo Sciascia riconobbe talento e importanza fin dall’esordio, Mesogea, ha riproposto in questi anni la nuova edizione di tutte le opere (pubblicate tra il 1988 e il 2004 da Mondadori, Theoria e Il Girasole) raccogliendole nei tre volumi Placida, Acqualadrone, sette storie più una, Sireine e altri racconti, che nel corso degli incontri in libreria, avremo modo di ascoltare, di scoprire o ritrovare.


per essere sempre aggiornati
accedi all’area newletter e seleziona la lista di tuo interesse
oppure seguici sui social