filtri di ricerca
filtri di ricerca
><
Luigi Lo Cascio

Otello

liberamente ispirato all'Otello di William Shakespeare
autore
Luigi Lo Cascio
ISBN
9788846921437
Disponibilità
disponibile
Prezzo
€ 9,00
-15%
€ 7,65

Liberamente ispirato all’omonima tragedia di William Shakespeare, l’Otello di Luigi Lo Cascio – che ne è anche regista e attore, nel ruolo di Iago – pone al centro della narrazione e della scena la solitudine dei personaggi che lo animano, qui ridotti a quattro rispetto  all’opera originale.
Scritto prevalentemente in versi (endecasillabi e settenari) in dialetto siciliano, dà corpo e voce, nelle intenzioni dell’autore, alla vicenda di un uomo, Otello, che non sa leggere qualcosa di sé in relazione alla questione amorosa e al mistero della donna.

autore

autore
Luigi Lo Cascio (Palermo 1967), attore di teatro e cinema (I cento passi, La meglio gioventù, entrambi di Marco Tullio Giordana, Buongiorno, notte, di Marco Bellocchio, Luce dei miei occhi, di Giuseppe Piccioni, Noi credevamo, di Mario Martone). Nel 2012 esordisce come regista con La città ideale, presentato alla 69ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Per il teatro ha scritto e diretto diverse opere: Otello, che ha debuttato a febbraio 2014, è la più recente.

dettagli

dettagli
collana Fuoricollana
anno 2015
pagine 112
formato cm 12x16,5
isbn 9788846921437

     

il libro

Liberamente ispirato all’omonima tragedia di William Shakespeare, l’Otello di Luigi Lo Cascio – che ne è anche regista e attore, nel ruolo di Iago – pone al centro della narrazione e della scena la solitudine dei personaggi che lo animano, qui ridotti a quattro rispetto  all’opera originale.
Scritto prevalentemente in versi (endecasillabi e settenari) in dialetto siciliano, dà corpo e voce, nelle intenzioni dell’autore, alla vicenda di un uomo, Otello, che non sa leggere qualcosa di sé in relazione alla questione amorosa e al mistero della donna.

autore

autore
Luigi Lo Cascio (Palermo 1967), attore di teatro e cinema (I cento passi, La meglio gioventù, entrambi di Marco Tullio Giordana, Buongiorno, notte, di Marco Bellocchio, Luce dei miei occhi, di Giuseppe Piccioni, Noi credevamo, di Mario Martone). Nel 2012 esordisce come regista con La città ideale, presentato alla 69ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Per il teatro ha scritto e diretto diverse opere: Otello, che ha debuttato a febbraio 2014, è la più recente.

dettagli

dettagli
collana Fuoricollana
anno 2015
pagine 112
formato cm 12x16,5
isbn 9788846921437

rassegna stampa

     

Powered by Phoca Cart
per essere sempre aggiornati
accedi all’area newletter e seleziona la lista di tuo interesse
oppure seguici sui social