filtri di ricerca
filtri di ricerca
><
Stefano D'Arrigo

Codice siciliano

autore
Stefano D'Arrigo
curatore
Silvio Perrella
ISBN
9788846921529
Disponibilità
disponibile
Prezzo
€ 6,00
-15%
€ 5,10

Sarebbe vano nascondere l’orgoglio di riconsegnare oggi alla luce delle pagine e ai lettori questa nuova edizione della raccolta di poesie di Stefano D’Arrigo introvabile da decenni, pubblicata per la prima volta nel 1957 da Scheiwiller e, nel 1978, da Mondadori. «Lontano principio», dello straordinario romanzo Horcynus Orca – l’epopea contemporanea dello spazio magico e tragico tra Scilla e Cariddi, che prenderà vita vent’anni dopo la prima uscita di questi versi – Codice siciliano è testo-testimonianza lirica e umana di un autore che, con spirito omerico, si assume il proprio tempo in linguaggio. «In una lingua che non so più dire» scrive D’Arrigo il suo codice, e quella sua lingua, quella voce che oggi tornano e si fanno lingua e voce del mondo. Ascoltarle è la nostra scelta.

autore

autore
Stefano D’Arrigo nasce ad Alì (Messina) il 15 ottobre 1919. Nel 1938 si trasferisce a Messina dove si laurea in Lettere (1942). Nel 1946 lascia la città e va a vivere a Roma, collabora come critico d’arte al Tempo, Il giornale d’Italia, Vie nuove e altri periodici. Nel 1957 l’editore Scheiwiller pubblica il suo primo libro, Codice siciliano. Nel 1960 escono, con il titolo I giorni della fera, su Il Menabò di E. Vittorini e I. Calvino i primi due capitoli del travagliato romanzo edito nel 1975 da Mondadori, Horcynus Orca (ripubblicato nel 2000 da Rizzoli). Nel 1985 D’Arrigo pubblica il secondo romanzo, Cima delle nobildonne (Mondadori). Muore nel sonno, nella sua casa di Roma, il 2 maggio 1992.

curatore

curatore
Silvio Perrella è nato a Palermo e vive a Napoli. È autore di saggi – Calvino (Laterza 1999) e Fino a Salgareda. La scrittura nomade di Goffredo Parise (Rizzoli 2003) – e di scritture narrative e di viaggio – tra cui Giunapoli (Neri Pozza 2006), Anticaglie (ilfilodipartenope 2011), L’Aleph di Napoli (ilfilodipartenope 2013) e l’ebook Le parole a piedi (succedeoggi 2013).
Collabora regolarmente al quotidiano Il Mattino e saltuariamente a La lettura del Corriere della Sera.

dettagli

dettagli
collana la Micro
anno 2015
pagine 96
formato cm 10x14
isbn 9788846921529

estratto da Il Sole 24 Ore:

il libro

Sarebbe vano nascondere l’orgoglio di riconsegnare oggi alla luce delle pagine e ai lettori questa nuova edizione della raccolta di poesie di Stefano D’Arrigo introvabile da decenni, pubblicata per la prima volta nel 1957 da Scheiwiller e, nel 1978, da Mondadori. «Lontano principio», dello straordinario romanzo Horcynus Orca – l’epopea contemporanea dello spazio magico e tragico tra Scilla e Cariddi, che prenderà vita vent’anni dopo la prima uscita di questi versi – Codice siciliano è testo-testimonianza lirica e umana di un autore che, con spirito omerico, si assume il proprio tempo in linguaggio. «In una lingua che non so più dire» scrive D’Arrigo il suo codice, e quella sua lingua, quella voce che oggi tornano e si fanno lingua e voce del mondo. Ascoltarle è la nostra scelta.

autore

autore
Stefano D’Arrigo nasce ad Alì (Messina) il 15 ottobre 1919. Nel 1938 si trasferisce a Messina dove si laurea in Lettere (1942). Nel 1946 lascia la città e va a vivere a Roma, collabora come critico d’arte al Tempo, Il giornale d’Italia, Vie nuove e altri periodici. Nel 1957 l’editore Scheiwiller pubblica il suo primo libro, Codice siciliano. Nel 1960 escono, con il titolo I giorni della fera, su Il Menabò di E. Vittorini e I. Calvino i primi due capitoli del travagliato romanzo edito nel 1975 da Mondadori, Horcynus Orca (ripubblicato nel 2000 da Rizzoli). Nel 1985 D’Arrigo pubblica il secondo romanzo, Cima delle nobildonne (Mondadori). Muore nel sonno, nella sua casa di Roma, il 2 maggio 1992.

curatore

curatore
Silvio Perrella è nato a Palermo e vive a Napoli. È autore di saggi – Calvino (Laterza 1999) e Fino a Salgareda. La scrittura nomade di Goffredo Parise (Rizzoli 2003) – e di scritture narrative e di viaggio – tra cui Giunapoli (Neri Pozza 2006), Anticaglie (ilfilodipartenope 2011), L’Aleph di Napoli (ilfilodipartenope 2013) e l’ebook Le parole a piedi (succedeoggi 2013).
Collabora regolarmente al quotidiano Il Mattino e saltuariamente a La lettura del Corriere della Sera.

dettagli

dettagli
collana la Micro
anno 2015
pagine 96
formato cm 10x14
isbn 9788846921529

rassegna stampa

estratto da Il Sole 24 Ore:

Powered by Phoca Cart
per essere sempre aggiornati
accedi all’area newletter e seleziona la lista di tuo interesse
oppure seguici sui social