Vincenzo Dazzi

Al di là di sé

le opere di Vincenzo Dazzi per i bambini di Gaza

a cura di Michela Dazzi, Anita Magno, Farid Adly

25,00  21,25 

3 disponibili

Aggiungi alla lista dei desideri
Aggiungi alla lista dei desideri

Descrizione

Al di là di sé è un libro felicemente ibrido. È, infatti, un catalogo che riporta quasi tutte le opere pittoriche di Vincenzo Dazzi – riconosciuto e apprezzato giovane talento degli anni Settanta, inghiottito dal gorgo politico ed esistenziale di quel periodo tormentato – messe a disposizione dalla famiglia dell’autore come contributo ad Artisti per Gaza, il progetto itinerante che, attraverso la collaborazione di artisti, illustratori e vignettisti mediterranei ed europei, promuove una raccolta fondi a favore della adozione a distanza dei bambini di Gaza.

Ma, oltre a essere un catalogo d’arte, è una piccola preziosa antologia di brani sul tema della drammatica condizione di chi vive nella striscia di Gaza scritti da noti giornalisti, intellettuali, scrittori – Gad Lerner, Ettore Mo, Bruno Segre, Paola Caridi, Mimmo Lombezzi, Eric Salerno, Ippolito Mauri, Maurizio Chierici, Wassim Dahmash, Cecilia Zecchinelli, Amira Hass, Lucia Goracci, Imma Vitelli, Viviano Domenici – impegnati per la pace tra palestinesi e israeliani.

«… voglio che le tue opere vivano, sono certa che condividi la mia scelta di donare le tue opere ai bambini di Gaza, perché molto del tuo impegno è dedicato allo strazio dei campi profughi.
So che sei felice nel vedere che, attraverso la tua arte, si possa donare un sorriso ai piccoli palestinesi, perché sei stato un bambino sofferente…».
Michela Dazzi, Vincenzo, mio fratello

Informazioni aggiuntive

formato

17×24

pagine

144

pubblicazione

2017

l'Autore

Vincenzo Dazzi è nato a Treviso nel 1943. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Sion, in Svizzera, inizia la sua carriera giovanissimo, vincendo a soli vent’anni il Premio della Croce Rossa Internazionale a Ginevra, con il suo polittico sul terrore nucleare. Nel 1968-1969 partecipa alla contestazione della Triennale di Milano e della Biennale veneziana; nel 1972 tocca l’apice del successo con l’esposizione alla Biennale (in segno di contestazione dall’interno) della sua Macchina per la tortura. Ha realizzato scenografie, costumi e sceneggiature per diverse opere teatrali e cinematografiche. Arrestato nel 1975 e rinchiuso nel manicomio di Aversa, muore per overdose a Roma all’età di trentacinque anni.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Al di là di sé”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Isbn 9788846921680 Categorie , Autore

Ti potrebbe interessare…