Angelo Maria Ripellino

 Solo per farsi sentire

interviste (1957-1977) con le presentazioni di programmi Rai (1955-1961)

a cura di Antonio Pane

16,00  13,60 

3 disponibili

Aggiungi alla lista dei desideri
Aggiungi alla lista dei desideri

Descrizione

Le conversazioni e gli «articoli illustrativi» di programmi Rai, riuniti per la prima volta in questo dittico, restituiscono ai lettori uno straordinario ritratto ‘dal vivo’ di Angelo Maria Ripellino e preziosi risvolti della sua poliedrica figura.
Nella prima parte, lo scrittore spazia su vari temi e autori (il teatro russo, la costumistica, la critica teatrale, il rapporto tra malattia, scrittura e Dio, Pasternak, Johnson, Ferlinghetti, Gombrowicz, Holan, Majakovskij, Mejerchol’d), depositando memorabili note sulla sua Weltanschauung, sulle sue vedute artistiche, sul suo fare poetico.
Nella seconda parte, un Ripellino praticamente inedito riporta a nuova vita, in una scrittura esatta e smagliante, lontani spettacoli radiofonici e televisivi di area slava. Risuonano così, nella magia di uno stile inimitabile, opere e vicende di Puškin, Griboedov, Gončarov, Gogol’, Turgenev, Ostrovskij, Tolstoj, Dostoevskij, Čechov, Esenin, Čapek, Babel’.

 

Io scelgo il mio goffo frac da pinguino, preferisco l’ingenuità e fors’anche l’istrioneria, poco mi curo dell’Eleganza Alla Moda: recito una mia privata illusione, rifiuto l’indolente acquiescenza alle usanze letterarie e artistiche e sentimentali, che alloppiano il cuore e l’intelligenza.

Informazioni aggiuntive

formato

15.5×21

pagine

200

pubblicazione

2008

collana

La grande 15

l'autore

Angelo Maria Ripellino (Palermo 1923-Roma 1978) è stato professore di letterature slave, traduttore, poeta e critico teatrale. Fra i suoi libri di slavistica si ricordano Storia della poesia ceca contemporanea (1950), Poesia russa del Novecento (1954), Majakovskij e il teatro russo d’avanguardia (1959), Il trucco e l’anima (1965), Letteratura come itinerario nel meraviglioso (1968), Praga magica (1973), Saggi in forma di ballate (1978), le traduzioni delle poesie di Pasternak, Blok, Chlebnikov, Halas, Holan e del romanzo Pietroburgo di Belyj. Ha pubblicato sei raccolte di versi. Delle edizioni postume, I fatti di Praga (1988) raccoglie vari scritti sulla Cecoslovacchia, Siate buffi (1989) le cronache teatrali, Nel giallo dello schedario (2000) una scelta di recensioni letterarie, I sogni dell’orologiaio (2003) la produzione sulle arti visive, Storie del bosco boemo e altri racconti (2006) le prove narrative, Poesie prime e ultime (2006) e Notizie dal diluvio. Sinfonietta. Lo splendido violino verde (2007) l’intera opera poetica, edita e inedita, Oltreslavia (2007) le escursioni su temi di letteratura italiana e ispanica.

il curatore

Antonio Pane (Caltanissetta, 1952) filologo, raffinato saggista, scrittore, insegna letteratura italiana contemporanea all’Università di Siena. Ha curato edizioni di Angelo Maria Ripellino, Antonio Pizzuto, Simone Ciani, Lucio Piccolo, Angelo Fiore, Salvatore Spinelli. Collabora a varie riviste culturali.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “ Solo per farsi sentire”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Isbn 9788846920652 Categoria Autore

Ti potrebbe interessare…