Wolfgang Storch, Gregor Meiering   

Rappresentare il MedIterraneo: lo sguardo tedesco

traduzione di Renata Gambino, Giuliana Gregorio

10,30  9,79 

2 disponibili

Aggiungi alla lista dei desideri
Aggiungi alla lista dei desideri

Descrizione

Parte della serie di dieci volu­met­­ti che compongono Rappre­sen­­­tare il Mediterraneo, questo espone il ‘pun­to di vista’ tedesco attraverso la scrittura di Wolfgang Storch e di Gregor Meiering.
Hanno forma di lettera le pagine che qui raccontano l’esperienza che del Mediterraneo ha il drammaturgo berlinese Wolfgang Storch. Ne è destinatario – e non a caso – il poeta siriano Adonis. Una lettera per dispiegare e contenere passaggi e accostamenti di luoghi, eventi, forme espressive che hanno generato una peculiare percezione dello spazio mediterraneo. In essa le riflessioni sul mondo contemporaneo s’intrecciano con la poesia di Hölderlin e Rimbaud, Antigone con il teatro di Cocteau, la memoria dolente della Germania di Hitler con le guerre dei nostri giorni, il mito della classicità con lo sgomento dell’erranza.
La percezione del mediterraneo, tra continuità e rottura con il nord europeo e il pensiero occidentale, è affrontata nel saggio di Gregor Meiering, Genesi e mutazione di una memoria collettiva. Il mediterraneo tedesco. Un ampio excursus intorno ai viaggiatori nel mediterraneo e ai pensatori tedeschi: da frate Felix Fabri, ai geografi Philippson e Fisher, da Winckelmann a Herder, Goethe, Hegel, Schliemann, Burckhardt…

 

Dieci scrittori e dieci studiosi di vari paesi (Marocco, Tunisia, Egitto, Libano, Turchia, Grecia, Italia, Spagna, Francia e Germania) hanno lavorato insieme per comprendere meglio l’idea del Mediterraneo.

Il viaggio della cultura tedesca verso il Mediterraneo. Le domande del presente all’eredità del passato.

Informazioni aggiuntive

formato

12×16.5

pagine

128

pubblicazione

2002

collana

La piccola 18

gli Autori

Wolfgang Storch è un drammaturgo berlinese che vive a Volterra e insegna alla Kunstakademie di Düsseldorf. Ha pubblicato, tra l’altro, Der Sprache der Landshaft (1993) e Mythus Orpheus (1997).

Gregor Meiering è storico, politologo e specialista del mondo arabo contemporaneo. Ha coordinato la ricerca su Modernità e Islam alla Wissenschaftskolleg di Berlino.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Rappresentare il MedIterraneo: lo sguardo tedesco”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Isbn 9788846920225 Categorie , Tag ,