Abdelfattah Kilito   

Tu non parlerai la mia lingua

traduzione e cura di Maria Elena Paniconi
introduzione di Elisabetta Bartuli

16,00  15,20 

3 disponibili

Aggiungi alla lista dei desideri
Aggiungi alla lista dei desideri

Descrizione

Tu non parlerai la mia lingua, edito nel 2002, è il primo libro di Kilito ad apparire in arabo, per un pubblico arabo. Composto da una serie di saggi-racconto in cui convivono personaggi storici – come Averroè o Ibn Bavvuva – e inventati – come il commissario Brunetti – affronta il tema dell’esperienza concreta della lingua e della trasformazione subita dai concetti di traduzione e mediazione culturale nel mondo arabo. Con l’ironia e il rigore che gli sono propri, Kilito non traccia qui una fenomenologia della traduzione o della questione del bilinguismo, ma indaga le relazioni tra lingue, sistemi di pensiero e culture. Suggerisce, in definitiva, di guardare alla letteratura non come a un archivio di testi che giacciono nella loro versione «originale», immutata e immutabile, bensì come a un continuo rispecchiarsi di traduzioni.

 

…il commissario è due volte derubato, della lingua inglese e dell’italiana, presa in ostaggio dalla signora straniera, che è pronta a farne razzia.
[ … ]
Il commissario ha perso il paradiso della sua lingua, ma quando l’ha veramente posseduto?

Informazioni aggiuntive

formato

12×16.5

pagine

168

pubblicazione

2010

collana

La piccola 59

l'autore

Abdelfattah Kilito, nato nel 1945 a Rabat, dove attualmente vive e insegna presso la Facoltà di Lettere Muhammad V, è autore di diversi saggi di critica letteraria alcuni dei quali tradotti e apprezzati anche in Italia: L’autore e i suoi doppi. Saggio sulla letteratura araba classica (Einaudi, 1988) e L’occhio e l’ago. Saggio sulle “Mille e una notte” (il Melan­golo, 1994). La sua capacità di abile narratore ne fa una delle voci più interessanti della letteratura marocchina contemporanea. Esplora­zioni (Mesogea, 2006) è la sua prima opera narrativa pubblicata in italiano.

la traduttrice

Maria Elena Paniconi  è ricercatrice di Lingua e letteratura araba presso il Dipartimento di Studi umanistici dell’Università degli studi di Macerata. Tra le sue pubblicazioni si ricorda la curatela della traduzione italiana di Adib. Storia di un letterato di Taha Husayn (2017). Collabora alla nuova edizione dell’Enciclopedia dell’Islam con varie voci su autori egiziani contemporanei. Per Mesogea ha tradotto Tu non parlerai la mia lingua di Abdelfattah Kilito (2010) e Sole nero. Anni di piombo in marocco (2004), quest’ultimo assieme a Oaika Gandolfi e Letizia Osti, ed è tra gli autori di Minnena. L’Egitto, l’Europa e la ricerca dopo l’assassinio di Giulio Regeni (2020).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tu non parlerai la mia lingua”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…